fbpx
esercizio fisico linfedema

esercizio fisico linfedema

La maggior parte delle donne con cancro al seno, durante e dopo le terapie oncologiche sviluppano una condizione medica conosciuta come linfedema. Tuttavia, l’allenamento contro resistenze  si è dimostrato in grado di ridurre l’incidenza e la gravità dei sintomi legati a tale problema.

Durante e dopo le terapie oncologiche necessarie per il trattamento e la cura del cancro al seno, molte donne incorrono nel rischio di sviluppare il linfedema, condizione medica caratterizzata da un accumulo eccessivo di liquidi che si manifesta, più frequentemente, in braccia e gambe nel momento in cui un linfonodo viene rimosso. Il linfedema si sviluppa nell’arco di settimane, mesi o anni dopo il trattamento antitumorale, dando vita a sensazione di pesantezza, indolenzimento, tensione, fastidio negli arti interessati, con una conseguente limitazione in moltissime attività che si riflette nella vita di tutti i giorni.

Le terapie classiche per il trattamento del linfedema consistono in massaggi linfodrenanti, applicazione di bendaggi e tutori elastici fino alla possibilità di intervenire chirurgicamente.

esercizio fisico linfedema2

Per anni si è creduto che l’esercizio fisico fosse addirittura in grado di aggravare i sintomi del linfedema. Tuttavia, negli ultimi anni, evidenze scientifiche hanno dimostrato che l’allenamento contro resistenze non solo è sicuro, ma riesce a contrastare efficacemente i sintomi e la progressione del linfedema (Baumann et al., 2018).

“Ma cosa s’intende per allenamento contro resistenze? “

Si tratta di una forma di esercizio fisico in grado di migliorare la forza e la resistenza muscolare. La caratteristica principale di questa modalità di esercizio è che il corpo, attraverso i suoi muscoli, deve vincere una resistenza esterna per muoversi. Tale resistenza può consistere in pesi leggeri, bande elastiche, bilancieri o, semplicemente, muovendo il nostro corpo contro la forza di gravità (si pensi al caso dei piegamenti sulle braccia).

esercizio fisico linfedema3

Numerosi sono gli studi che si sono concentrati sul ruolo dell’allenamento contro resistenze nel trattamento dei linfedema e i risultati sono sorprendenti. Per esempio, un gruppo di ricerca della Penn State University (USA), ha dimostrato che un programma di allenamento contro resistenze si è rivelato un’arma efficace e sicura nel contrastare i sintomi legati al linfedema in donne dopo il trattamento per il cancro al seno, migliorandone notevolmente anche la qualità della vita. (Schmitz et al., 2009). Più di recente, un gruppo di ricercatori dell’Università di Vienna, ha dimostrato che un programma di allenamento con pesi impedisce al linfedema di progredire e peggiorare (Keilani et al., 2016), rendendo le donne più forti ed indipendenti per affrontare le sfide della vita quotidiana.

Tuttavia, esistono delle precauzioni che ogni donna dovrebbe prendere in considerazione prima di iniziare un qualsiasi programma di esercizio fisico con i pesi. Innanzitutto, è meglio iniziare con pesi molto leggeri al fine di perfezionare la tecnica di esecuzione dell’esercizio. A tale scopo, molto utili risultano essere le bende elastiche. Inoltre, calibrare bene la relazione tra allenamento è riposo è di fondamentale importanza: la frequenza ottimale è di 2 giorni a settimana, in modo da permettere ai muscoli il giusto recupero per potersi allenare al meglio nella sessione di allenamento successiva.

esercizio fisico linfedema4

Ma i benefici dell’esercizio fisico non si limitano al linfedema: mantenimento di un metabolismo attivo mediante l’aumento della massa muscolare, riduzione del senso di stanchezza, effetti positivi sulla sessualità della donna, aumento della densità delle ossa con conseguente riduzione del rischio di fratture e infortuni, sono solo alcuni esempi di effetti benefici dell’esercizio fisico con pesi di cui parleremo nei prossimi articoli.

Mattia Pirani ©

Bibliografia:

  • Baumann FT, Reike A, Reimer V, Schumann M, Hallek M, Taaffe DR, Newton RU, Galvao DA. (2018). Effects of physical exercise on breast cancer-related secondary lymphedema: a systematic review. Breast Cancer Research and Treatment Journal; 170(1), 1-13.
  • Keilani, M., Hasenoehrl, T., Neubauer, M., & Crevenna, R. (2016). Resistance exercise and secondary lymphedema in breast cancer survivors—a systematic review. Supportive Care in Cancer, 24(4), 1907-1916.
  • Schmitz, K. H., Ahmed, R. L., Troxel, A., Cheville, A., Smith, R., Lewis-Grant, L., … & Greene, Q. P. (2009). Weight lifting in women with breast-cancer–related lymphedema. New England Journal of Medicine, 361(7), 664-673.

Categorie:

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *