Obiettivi ed Attività

NEMO è un progetto che nasce dalla volontà di migliorare la qualità della vita delle donne con cancro al seno, utilizzando i benefici derivanti dall’attività fisica per ridurre i sintomi della malattia e gli effetti collaterali delle terapie oncologiche.

Infatti, nonostante i progressi scientifici e l’operato del sistema sanitario italiano abbiano permesso di etichettare il cancro come una malattia trattabile e potenzialmente curabile, numerosi sono gli “effetti collaterali” della malattia e delle terapie oncologiche che intaccano la conduzione di una vita quotidiana regolare e di qualità.

La comunità scientifica e le principali organizzazioni mondiali di cancro al seno hanno riconosciuto l’attività fisica come un potente strumento per:

  • ridurre gli effetti collaterali delle terapie indispensabili per la cura e trattamento della malattia;
  • aumentare l’aderenza alle terapie
  • aumentare l’efficacia ed efficienza delle terapie
  • ridurre il rischio di recidiva. 

Sfortunatamente, in Italia si assiste ad una grande carenza di esperti in attività fisica e cancro. Di conseguenza, nonostante i medici siano, ormai, consapevoli dell’importanza di questo potente strumento, l’attività fisica personalizzata diventa praticamente inaccessibile alle donne con cancro al seno. 

NEMO nasce proprio per ridurre questo gap tra ciò che la scienza afferma e ciò che viene messo in pratica, con l’obiettivo di soddisfare un semplice, ma fondamentale bisogno delle donne con cancro al seno: migliorare la qualità della vita delle donne con cancro al seno, durante, dopo e a distanza di anni dalla guarigione.

Obiettivi

  • Favorire  progetti di supporto rivolti a pazienti oncologici e familiari incentrati sull’attività fisica.
  • Promuovere  la cultura e la conoscenza dell’importanza dell’attività fisica attraverso:
    – attività di divulgazione delle evidenze scientifiche in tema di salute e benessere in campo oncologico 

al fine di sensibilizzare e informare pazienti e personale sanitario circa l’importanza dell’attività fisica
– Giornate informative aperte alla popolazione sul tema della prevenzione oncologica (primaria e secondaria) con particolare enfasi sull’attività fisica.

  • Attivare corsi di formazione, workshop, convegni, seminari di studio ed approfondimento per laureati in scienze e tecniche dell’attività motoria preventiva ed adattata che intendono operare in campo oncologico con l’obiettivo di migliorare la salute ed il benessere delle donne con cancro al seno.
  • Supportare le donne con tumore al seno attraverso consulenze online ed attività dedicate all’aperto con esperti in attività fisica in ambito oncologico per migliorare la propria salute e benessere prima, durante, subito dopo o a distanza di anni dal termine delle terapie antitumorali.
  • Collaborare con Società scientifiche, Associazioni di volontariato, Cooperative sociali e con il mondo del noprofit italiano ed estero.
  • Raccogliere adesioni da Enti Pubblici, Privati, Fondazioni, persone fisiche e giuridiche a sostegno delle varie iniziative promosse.
  • Organizzare un call center che offra consulenze riguardo i diritti del malato oncologico sul lavoro.
  • Allestire attività e progetti volti al racconto e condivisione delle proprie esperienze riguardanti la malattia.

Attività

CONSULENZE CON ESPERTI

  • Consulenza sull’Attività fisica rivolta ai malati oncologici (prima, durante e dopo il trattamento).
  • Consulenza sui diritti lavorativi del malato oncologico.

ATTIVITA’ FISICA ADATTATA DI GRUPPO

Allenamenti di gruppo all’aperto o in ambienti dedicati alle donne con cancro al seno, tesserate presso l’associazione Nemo e appositamente coperti da assicurazione, a cui possono aderire anche amici e familiari delle donne. Questi allenamenti, chiamati Nemo Training, saranno condotti e supervisionati da personale laureato in scienze motorie e con formazione in ambito oncologico.

FORMAZIONE E DIDATTICA: 

Workshop formativi riguardanti l’argomento “attività fisica e cancro al seno”.  Essi si focalizzano sull’importanza dell’attività fisica nelle donne con cancro al seno al fine di contrastare i sintomi della malattia e gli effetti collaterali delle principali terapie oncologiche, ridurre il rischio di recidiva e di decesso, allungare l’aspettativa di vita, aumentare l’aderenza e l’efficacia delle terapie oncologiche e migliorare la qualità della vita.